In questa lista, che serve a fornire una prima panoramica sui modellini più ricercati, spazio dalla macchina attualmente salita alla ribalta per il suo costo, toccando alcune delle marche i cui modellini sono battuti all’asta coi prezzi più alti, fino ad arrivare alle automobiline con varianti difficili o difficilissime da trovare: le “super rare”.

Il pezzo per pochi eletti

1. Lamborghini Aventador

Per cominciare, il modellino più costoso al mondo e per molti inarrivabile è la riproduzione (diciamo, riduttivamente) “abbellita” della Lamborghini Aventador, prodotta dalla Robert Gülpen Engineering, che dal 1999 si occupa di speciali automodelli con pietre preziose e materiali pregiati.In esclusiva mondiale, la sua scocca, le portiere e il cofano (tutti apribili singolarmente) sono realizzati in fibre di carbonio intrecciate su un sottilissimo filo d’oro dello spessore di 1/1000 mm. I cerchi e gli interni sono in un mix di oro e platino, mentre su ciascuno dei sedili anteriori figurano 700 pietre preziose. I fari a LED anteriori sono dei veri diamanti e quelli posteriori sono in pregiate gemme colorate. Il logo Lamborghini è circondato da pietre preziose.

Il prototipo iniziale esposto a Dubai completamente rivestito in oro è andato all’asta per una cifra di 7,5 milioni di dollari.

2. Solido Renault Twingo 93 (con tetto sbagliato)

Tra i collezionisti, come sempre, i pezzi più ricercati sono anche quelli che hanno dei difetti di fabbrica e questo modello di marca Solido con un tetto sbagliato viene cercato come fosse il Gronchi rosa. Naturalmente è introvabile e, per giunta, esiste anche poca documentazione al riguardo: il prezzo non si conosce, ma per chi volesse indagare meglio rimando ai forum dei collezionisti.

3. Le Dinky Toys

Questa marca appartenente alla Meccano inglese ha prodotto negli anni 30 una serie di modellini pressofusi la cui prima serie è molto rara. Il materiale instabile con cui vennero costruiti i modelli realizzati prima della guerra determina la rarità di queste macchinine. La società ha prodotto auto fino agli anni 60, fino a quando è stata soppiantata da marche a minor costo, e, per via delle migliorie apportate ai modelli (alcuni con fari in rubino, dettagli strepitosi, porte apribili, vernice metallica di alta qualità), anche gli auto-modellini di questi anni sono molto ricercati dai collezionisti.

4. Modellini Corgi anni ‘50

I modelli pressofusi della Corgi, arrivati negli anni 50 a rivaleggiare per dettagli e rifiniture con la Dinky, sono anch’essi tra i modellini più introvabili e che chiudono all’asta con prezzi equivalenti a quelli della Dinky.

5. Stratos Vaillante celeste n°2

Per chiudere, una variante alquanto rara: la versione celeste dalla Stratos Vaillante, definita nelle riviste specializzate come una “super rara” e cercata anche solamente in foto dagli intenditori.